1° Maggio nella splendida Napoli

La città di Napoli, nell’Italia meridionale, sorge nel cuore dell’omonima baia accanto al Vesuvio, il vulcano attivo ancora oggi e noto per aver distrutto l’antica città romana di Pompei. Risalente al secondo millennio a.C., Napoli ha alle spalle secoli di storia dell’arte e di architettura e la sua cattedrale, il Duomo di San Gennaro, è ricca di affreschi. I luoghi storici di maggior interesse sono il sontuoso Palazzo Reale e il Maschio Angioino, un edificio del XIII secolo.

COSA VEDERE

Spaccanapoli: il cuore della città

Per avere un assaggio della vita quotidiana della città, venite a passeggiare su questa strada.

Se guardata dal quartiere Vomero, dall’alto del museo di San Martino, si può capire il perché di questo nome: la strada taglia in due il centro storico di Napoli, segnando una linea retta che va dai Quartieri Spagnoli al quartiere Forcella.
Vista dall’alto, vi colpirà la combinazione di colori che caratterizza il centro storico e fa di Napoli una delle città più colorate d’Europa.

Spaccanapoli racchiude tutta l’essenza di Napoli: gli splendidi monumenti che ne narrano la storia, le botteghe degli artigiani, i pescivendoli che urlano e il caos di persone e motorini che sfrecciano incuranti del codice stradale.

Se si vuole vedere la vera Napoli, non può mancare una passeggiata lungo Spaccanapoli ma tenete gli occhi ben aperti!

Lungo la via, potete fare una sosta e ammirare il Monastero di Santa Chiara che, insieme alla chiesa ad esso annessa, è il più grande complesso gotico della città.
Imperdibile è la visita al chiostro delle Clarisse che, con le pareti affrescate e i caratteristici muretti decorati da maioliche, è una delle parti più belle del complesso.

Piazza del Plebiscito, Teatro San Carlo e Palazzo Reale

Piazza del Plebiscito è un luogo simbolo di Napoli. Deve il suo nome al plebiscito popolare con cui Napoli ratificò l’annessione al Regno di Savoia nel 1860.
Un tempo luogo di cerimonie militari, oggi è il palcoscenico su cui si tengono importanti eventi e manifestazioni artistiche.

La piazza è delimitata da monumenti architettonici di grande bellezza, tra questi: il colonnato in stile neoclassico della chiesa di San Francesco di Paola e il Palazzo Reale.
Quest’ultimo è stato costruito all’inizio del 1600 in tempo record per ospitare il re Filippo III che doveva andare in visita a Napoli. All’ultimo momento il re, però, cambiò idea senza avvisare e rimandò la visita.

Una volta che si è lì in Piazza del Plebiscito, non si può non fare un salto ad ammirare il Teatro San Carlo, uno dei più famosi e prestigiosi teatri al mondo.
Come scriveva Stendhal “Non c’è nulla in tutta Europa, che non dico si avvicini a questo teatro, ma ne dia la pallida idea. Gli occhi sono abbagliati, l’anima rapita”, e visitandolo, condividerete di certo le parole dello scrittore francese.
Il più antico teatro d’opera in Europa ancora attivo è, infatti, un trionfo di oro dall’acustica perfetta.

Napoli sotterranea

Se non soffrite di claustrofobia, un tour imperdibile è quello nella Napoli sotterranea.
Si tratta di un reticolo di tunnel e cisterne che si estende sotto la città ad una profondità che arriva fino a quaranta metri.

Per due ore sarete quindi nel ventre di Napoli e potrete ammirare gli scavi che furono ampliati dai romani per servire da acquedotti e poi riutilizzati durante la Seconda Guerra Mondiale come rifugi contro i bombardamenti.
Durante il tour vedrete ancora alcuni oggetti di vita quotidiana della gente lì rifugiatasi durante la guerra e poi la serra, il giardino, la cisterna e persino il teatro, insomma una vera e propria città nel sottosuolo.

Il Museo di Capodimonte

Questo museo, voluto nel 1738 da Carlo di Borbone, è ospitato nella reggia settecentesca immersa nell’allora bosco di Capodimonte, oggi un enorme parco con un magnifico belvedere sulla città.

Il museo si estende su tre piani e contiene opere di prestigio internazionale: al primo piano è esposta la Collezione Farnese che Carlo di Borbone ricevette dalla madre, con opere di Tiziano, Botticelli, Raffaello e molti altri.
Al secondo piano, una raccolta di opere che vanno dal ‘200 al ‘700, tra queste si può ammirare la stupenda “Flagellazione di Cristo” di Caravaggio.
Al terzo infine sono esposti artisti attivi nell’800 e nell’età moderna e contemporanea con opere, fra gli altri, di WarholJodice e Burri.

GIORNO 1/05

-Partenza alle ore 5:00 circa da Taranto e provincia;

-Arrivo a Napoli e giornata libera tra le vie della bellissima città;

-Alle 21:00 circa, partenza per il rientro.

Quota BUS €.25,00

La quota comprende: Bus A/R;

La quota non comprende: Navette, extra, assicurazione medico/bagaglio e tutto quello non menzionato ne “la quota comprende”.

 25,00  23,00
Prezzo per persona
New!

Acquista!

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.